Il naturalismo di Balzac, Flaubert e Zola: la scienza diventa lo strumento per conoscere e migliorare la realtà a favore dell’uomo, per spiegare oggettivamente la realtà e dominarla.

Il naturalismo, più che un movimento, è una corrente di opinione, nata in Francia durante la rivoluzione industriale per l’influenza del pensiero scientifico e filosofico (positivismo) e delle nuove tecnologie politiche e sociali. Il maggiore rappresentante del naturalismo fu Emile Zola, il quale si vantava di avere adottato, nello scrivere, gli stessi metodi di indagine degli scienziati.

Paolo Paccagnani

 

 

 

Sarà richiesto un contributo di 3 euro.

emile-zola emile-zola