Sabato 02 marzo, ore 17,00, presso Forte Sangallo, la Libreria Magna Charta presenterà il libro del Dott. Giuseppe Ayala ” Troppe Coincidenze ”

Interverrà l’autore

In Sicilia coincidenze può diventare sinonimo di verità ancora nell’ombra a distanza di vent’anni.

Troppe coincidenze esce nel ventesimo anniversario delle stragi mafiose di Capaci e via d’Amelio e ne analizza prodromi e conseguenze. Per Ayala, il 41 bis (introdotto dal governo con decreto legge l’otto giugno del 1992, quindici giorni dopo la prima strage) c’entra poco con gli omicidi di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino. Uomini simbolo del pool antimafia voluto da Antonino Caponnetto dopo l’omicidio del magistrato Rocco Chinnici. Falcone fu ucciso (nel “cratere dell’autostrada”, come scrisse Vincenzo Consolo) per il lavoro che svolgeva al dipartimento Affari Generali del ministero della Giustizia. Dove era stato chiamato dal guardasigilli Claudio Martelli, nel bel mezzo della palermitana “stagione dei veleni”.